Caffè patrimonio dell’UNESCO

Caffè patrimonio dell’UNESCO

L’UNESCO, Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, ha già in mente il suo prossimo passo: promuovere come Patrimonio immateriale dellUmanità il Rito del Caffè Espresso Italiano!

Una richiesta unanime in un momento di difficoltà per tutto il paese che mai come ora sente l’esigenza di sentirsi una vera e propria comunità con valori e consuetudini.

L’usanza di bere il caffè infatti, fa parte della maggior parte degli italiani ed è ormai un rituale della quotidianità di ognuno e nonostante l’emergenza sanitaria che ha visto cambiate le abitudini, quella di prendere il caffè non è cambiata.

Il Rito del Caffè quindi, verrà preso in considerazione come elemento identitario del paese, anche perché la Cultura del caffè ha bisogno di recuperare la sua quotidianità. Infatti, tutti coloro che hanno contribuito e contribuiscono tutt’ora alla realizzazione di questo rituale, con la loro preparazione e le loro competenze, sono stati colpiti in maniera spaventosa dalla crisi economica causata dal Covid-19.

Una crisi però, non solo economica, ma soprattutto sociale, poiché caratterizzata dall’impossibilità di vivere a pieno la socialità insita nel modo di vivere di tutti gli italiani.

Per sostenere la candidatura del Rito del Caffè Espresso Italiano si può lasciare una firma al sito www.ritodelcaffe.it e un proprio contributo creativo che racconti un’esperienza personale legata al rito quotidiano per eccellenza, sotto forma di poesia, fotografia, racconto scritto o disegno.

(#CaffèRitoDiTutti hashtag lanciato dall’iniziativa)