9 curiosità che forse non sapevi sul caffè

9 curiosità che forse non sapevi sul caffè

Il caffè, il rituale più comune tra gli italiani e nel mondo. Ma ci sono delle curiosità che non ti saresti mai aspettato.

1. Perchè si chiama così?

Come  avviene spesso, anche per il caffè non c’è un’unica spiegazione della sua origine etimologica.

C’è chi sostiene che la parola caffè, derivi dal termine turco kahve, una bevanda ottenuta da alcuni commercianti arabi grazie all’ebollizione di chicchi raccolti in Africa.

Altri sostengo che il nome derivi dalla Caffa, regione dell’Etiopia dove la pianta del caffè cresce spontaneamente.

2. Chi ne beve di più?

Se hai sempre pesato che l’Italia fosse il primo Paese al mondo a consumare caffè, ti sei sempre sbagliato, il primato spetta alla Finlandia, con un consumo di 12 kg l’anno ciascuno.

3. Gli animali bevono caffè!

No, non stiamo parlando dei nostri animali domestici quali cani o gatti, al contrario per loro il caffè sarebbe rischioso.

Ma gli elefanti, loro lo adorano. Mangiano le bacche di caffè come se fossero snack. Ma anche la civetta delle palme, un mammifero simile a un procione, ama nutrirsi delle bacche di caffè.

4. La bevanda del Diavolo

Questo “nome” gli venne dato dalla Chiesa, che in un primo momento intralciò la diffusione del caffè in Italia, perché conduceva all’abbandono dei sensi. Fu poi  Papa Clemente VIII a benedire questa bevanda, ne rimase affascinato dal suo aroma.

5. Il caffè puo’ essere letale

Ovviamente come ogni cosa il troppo storpia. Ma se si assumesse in un breve tempo circa 80 tazzine di caffè, potrebbe risultare letale.

6. Caffèlatte e avocado

Avete capito bene, in Australia, è stato inventato l’avolatte, ossia un cappuccino servito in un guscio di avocado.

Vi andrebbe di provarlo?

7. In natura nasce il caffè decaffeinato

Chi ama il caffè tradizionale inorridirà alla lettura di questa notizia, ma ormai è fatta.

Alcuni ricercatori brasiliani incrociando alcune piante di caffè (3000) sono riusciti a produrre tre piante prive di caffeina, nonostante già in natura queste crescessero in maniera del tutto selvaggia, ma non erano adatte alla produzione di caffè.

8. Ha un potere lassativo

Forse questa non è proprio una novità, ma questo potere lassativo non deriva tanto dalla caffeina come si potrebbe pensare, quanto dagli effetti del caffè sul microorganismo e sui muscoli digerenti.

9. Dopo tre notti in bianco, il caffè non serve più.

Ebbene si, per tutti gli studenti , coloro che soffrono di insogna o per chi ama fare tardi la notte, sperando nel magico potere del caffè al proprio risveglio è arrivato il momento di scoprire la verità.

Se dopo le prime due notti puoi goderti i suoi benefici , alla terza notte in bianco non fa più effetto. La scienza lo sostiene, il vantaggio conferito da 200 mg di caffeina viene completamente perso dopo la terza notte di sonno insufficiente.