Storia del Caffè


La pianta del caffè, appartenente alla famiglia delle Rubiacee ed al genere Coffea, viene coltivata nell'America Latina, in Africa, nel sud-est asiatico ed in India, quindi nelle zone tropicali, sub-tropicali ed equatoriali del mondo. La lavorazione del caffè, portata avanti da Gima, rappresenta il perfetto connubio tra metodi tradizionali ed innovazione tecnologica.




La pianta

Ha un'esistenza media di cinquant'anni. Il massimo della sua produttività si ha tra i sette ed i venticinque anni di vita.

Raccolta

Le piantagioni possono essere in pieno sole o all'ombra. Dopo la raccolta delle bacche, si procede all'estrazione dei semi dai frutti

Spolatura

È l’estrazione del seme definita anche 'decorticazione'. Può essere effettuata ad umido o a secco. Si procede poi alla strigliatura.

Tostatura

E' il compito, per eccellenza, delle torrefazioni. Consiste in cottura, essiccazione e miscelazione di differenti qualità di caffè, arabica e robusta.

Macinazione

Può essere effettuata sia dalla torrefazione, che dal barista, un attimo prima del momento dedicato alla degustazione.



Ed infine ecco un buon caffè!

Gima Caffè offre una ricca gamma di caffè, sia in grani, che in cialde, che macinati.
Propone tanto aromi decisi quanto gusti maggiormente delicati, per soddisfare qualunque palato.





Gima Caffè persegue costantemente un regime di certificazioni che ne assicurano l’elevata qualità dei propri standard aziendali.